Adottare un cane, tutto ciò che c’è da sapere

Si dice sempre che “un cane non si compra, si adotta” e molte persone si stanno rivolgendo sempre più spesso al mondo delle adozioni, che consente di portare a casa un cane che fosse precedentemente ospite di una struttura di accoglienza.

L’adozione, che può riguardare cuccioli e cani più grandi, è un gesto d’amore verso l’animale, ma chi adotta deve sapere sia come trattare il cane, magari informandosi su siti specializzati come dog-shop.it, sia acquisendo qualche informazione in più prima di fare questo grande passo.

Ecco, quindi, qualche consiglio dedicato a chi voglia adottare un cane per la prima volta.

Preparare la casa al nuovo arrivato

Adottare un cane vi porterà ad avere un nuovo membro della famiglia tra le vostre quattro mura. Per questo dovrete preparare la vostra casa a questo nuovo ospite.

Il primo oggetto che non dovrà mai mancare sarà la cuccia. Questa dovrà essere della dimensione corretta, e dovrà essere collocata in una zona sicura, e lontano dalle aree di passaggio e da quelle di controllo, come la porta di ingresso.

Bisognerà evitare, durante l’educazione del nuovo cane, di utilizzare la cuccia come castigo, perché questo luogo dovrà essere per lui un porto sicuro, non una punizione da vedere con sospetto.

Ci si dovrà procurare, poi, una ciotola, o un paio di ciotole: una per l’acqua e l’altra per il cibo.

Anche in questo caso la collocazione degli oggetti dovrà essere studiata in modo da consentire al cane di stare tranquillo durante i pasti.

Infine, si potranno acquistare un paio di giochi, come una palla o una corda e, se il cane è ancora piccolo, un peluche che lo faccia sentire al sicuro.

Come educare un cane adottato

Adottando un cane in uno dei tanti canili di Modena e provincia, sarà necessario anche pensare ai metodi educativi.

Bisognerà evitare di avere un atteggiamento che sia rigido ed impositivo, proponendo le regole in modo che l’animale le capisca e secondo schemi coerenti.

Così, se il cane non potrà salire sul divano, non si dovranno fare eccezioni, e tutti i membri della famiglia dovranno rispettare questa disposizione.

Anche per i pasti si dovranno dare delle regole: orari precisi che consentano all’animale di avere dei punti di riferimento e di non chiedere continuamente cibo durante i pasti.

Non bisognerebbe dare del cibo dalla nostra tavola al cane: questo, infatti, potrebbe diventare uno stimolo a “stressare” i padroni e non farà bene neppure alla sua salute. Il cane dovrà mangiare cibo selezionato appositamente per lui, non pane, prosciutto e dolci.

L’esercizio fisico

Indipendentemente dalla razza, ogni cane ha bisogno di fare esercizio fisico quotidiano.

Il modo migliore è quello di far fare la passeggiata quotidiana al proprio amico a quattro zampe, magari due, una al mattino e una prima o dopo cena.

Durante il periodo trascorso fuori, sarà possibile coinvolgere l’animale in attività come la corsa, il riporto e molto altro, che lo divertiranno e gli consentiranno anche di mantenersi in buona salute.

Nel caso in cui per alcuni giorni non sia possibile fare una passeggiata consistente, magari per il maltempo, si potrà intrattenere il cane in casa facendogli fare esercizi di masticazione, oppure giochi dedicati al problem solving.

Una visita prima di tutto

Ancora prima di acquistare oggetti e cibo, il cane adottato dovrà essere visitato.

Lo si potrà portare da un veterinario di fiducia, che si occuperà di controllare la sua salute, e anche di dare consigli in merito alle abitudini da adottare, dalla passeggiata fino al cibo.

Infine, sarà necessario far sottoporre il cane alle vaccinazioni e ai controlli di routine.

Redazione primapagina.mo.it

Redazione primapagina.mo.it

Modena in Prima Pagina è il nuovo portale che parla della città, della sua cultura, dei suoi protagonisti e delle sue aziende. Un sito web tematico per far conoscere il nostro territorio, da visitare e da gustare. Modena in Prima pagina mette in vetrina le eccellenze della città.