Amo lo Sport di Vittorio Andrea Vaccaro, presentato al Modena Golf & Country Club

Si è parlato di golf e di sport e delle loro storie sabato sera al Modena Golf & Country Club di Colombaro alla presentazione del libro “Amo lo Sport” di Vittorio Andrea Vaccaro, organizzata dal Panathlon Club di Modena in occasione dei Campionati Italiani di golf per panathleti.

La serata, sapientemente organizzata dalla delegazione modenese del Panathlon International, capitanata dalla Presidente, la dott.ssa Maria Carafoli è stata estremamente piacevole ed erano presenti numerose autorità a partire dal Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, il Consigliere Regionale Enrico Campedelli ed il governatore del Panathlon International Luigi Innocenzi, oltre che al direttore del Modena Golf Davide Colombarini.

Vaccaro, 31 anni, professionista di golf, panathleta, e uno dei più quotati giovani dirigenti sportivi del nostro Paese, è autore di un libro dove parla sia del suo rapporto con lo sport, ed il golf in particolare, ma anche e sopratutto della storia del diritto e della giustizia sportiva e delle premesse che li hanno fondati.

Nel corso del suo intervento Vaccaro, intervistato dal bravissimo Guido Ganzerli, è nato e vive in provincia di Parma ma è modenese d’adozione, ha parlato degli anni trascorsi come portacolori del Modena Golf ed in particolare del primo titolo italiano, nel 2007. Si è poi complimentato con i vincitori del campionato che lui vinse nel 2017.

Desidero ringraziare la Presidente Carafoli per la splendida serata ed il Modena Golf & Country Club che mi riserva sempre una calorosa accoglienza, così come il sindaco Muzzarelli ed il consigliere regionale Campedelli per la loro preziosa presenza. La vicinanza e la collaborazione tra Sport ed istituzioni è importantissima anche per il grande legame che collega la società all’attività sportiva.  Qui a Modena ho dei ricordi indelebili che sono, in parte, riportati nel libro ed è bello poter condividere la mia passione, il mio amore per lo sport, con chi come i panathleti lo ha vissuto ad altissimi livelli. Un grazie particolare al direttore Davide Colombarini che ha giocato un ruolo importantissimo nel mio passaggio a Modena, nel 2004.

Un breve cenno è stato fatto all’attuale situazione dello sport rileggendola dal punto di vista storico. Un passaggio è stato dedicato alla definizione di sport che Vaccaro presenta nel suo elaborato con le quattro caratteristiche costanti ed infine, nella terra di Vasco Rossi, non poteva che essere fatta menzione della proposta di assegnare il premio Nobel per la Pace al CIO per i Giochi Olimpici.

La serata non è stata solo motivo di conoscere alcune sfaccettature che magari saltano meno all’occhio del mondo sportivo ma anche per fare del bene infatti parte del ricavato sarà destinato alla Onlus Progetto Islander che si occupa di recuperare cavalli da situazioni di maltrattamento e sequestri.

Redazione primapagina.mo.it

Redazione primapagina.mo.it

Modena in Prima Pagina è il nuovo portale che parla della città, della sua cultura, dei suoi protagonisti e delle sue aziende. Un sito web tematico per far conoscere il nostro territorio, da visitare e da gustare. Modena in Prima pagina mette in vetrina le eccellenze della città.