Come scegliere e usare la stampante di casa

Il costo di una stampante non deve essere valutato unicamente in relazione al suo prezzo di acquisto, ma anche in base a quanto si spenderà per usarla. L’inchiostro, per esempio, si consuma piuttosto rapidamente. Per risparmiare, poi, è utile adottare alcuni semplici accorgimenti che permettono di consumare meno corrente elettrica e meno carta; così le stampe saranno meno costose e al tempo stesso più ecologiche. Come fare, dunque? Prima di tutto è necessario ricordarsi di non lasciare il dispositivo in stand by: quando non è in funzione, è sempre bene staccare la spina. Per l’invio e la ricezione dei fax, invece, è auspicabile utilizzare un servizio online. Inoltre, ogni volta che se ne ha la possibilità è meglio stampare due pagine per foglio o comunque in modalità fronte retro.

Come si smaltiscono le cartucce e la stampante

Sia per lo smaltimento delle cartucce che per quello della stampante, è possibile recarsi in discarica oppure chiedere informazioni al rivenditore presso cui si compra il modello nuovo. Sono tanti i negozianti disponibili a occuparsi del ritiro, anche se la legge non li obbliga a farlo.

Dove comprare una stampante di qualità

Cliccando su https://www.yeppon.it/stampanti-e-multifunzione/ è possibile scoprire tutte le stampanti multifunzione che sono presenti nel catalogo di Yeppon, l’e-commerce italiano leader nella vendita di articoli elettronici. La serietà e la professionalità sono i tratti distintivi di questo store online, che propone prezzi sempre competitivi e garantisce la massima precisione e la massima puntualità nelle consegne. Chi sceglie Yeppon per fare shopping ha la certezza di essere accompagnato lungo il proprio percorso di acquisto ricevendo la consulenza di cui ha bisogno per comprare.

Quale stampante scegliere

Sono due le principali tipologie di stampanti tra cui è possibile scegliere: quelle a getto di inchiostro e quelle laser. Una volta presa la prima decisione, poi, occorre capire se optare per una stampante multifunzione o per un modello tradizionale. Le stampanti multifunzione, a loro volta, possono essere in bianco e nero o a colori. Le stampanti a getto di inchiostro funzionano grazie alle cartucce di inchiostro, mentre quelle laser hanno bisogno del toner. In linea di massima i modelli laser, che possono essere sia a colori che in bianco e nero, hanno un prezzo un po’ più elevato rispetto alle alternative a getto di inchiostro. Anche il toner a dir la verità costa di più rispetto alla cartuccia, ma è pur vero che la sua durata è nettamente superiore.

Meglio le stampanti a getto di inchiostro o quelle laser?

Nel caso in cui si abbia bisogno di stampare soprattutto immagini e testi a colori, è preferibile optare per un modello a getto di inchiostro. Se, invece, si necessita di stampare soprattutto immagini in bianco e nero, o comunque di solo testo, è meglio propendere per una stampante laser in bianco e nero.

Come sono fatte le stampanti multifunzione

Una stampante multifunzione può essere sia laser che a getto di inchiostro: in pratica in un solo dispositivo sono presenti uno scanner e una stampante, e a volte ci può essere perfino un fax. Come è evidente, un apparecchio di questo tipo si presta e molteplici utilizzi e a varie applicazioni: a seconda dei casi e in base alle necessità è possibile fotocopiare e stampare, ma anche faxare e scansionare. Inoltre, ci sono dei modelli che sono in grado di offrire la stampa fotografica, a prezzi tutto sommato contenuti e non troppo diversi da quelli delle stampanti classiche.

Quanto si stampa?

Se si ha in mente di comprare una stampante a getto di inchiostro, è necessario tenere conto non solo del prezzo dell’apparecchio, ma anche i costi della cartuccia, a maggior ragione nel caso in cui si faccia un uso frequente della stampante. Per individuare il modello più adatto ai propri bisogni, in pratica, occorre valutare in che modo e quanto la stampante verrà utilizzata. In caso di un uso ridotto, ci si può accontentare di un modello che costa poco, a prescindere dal consumo delle cartucce. D’altro canto, se si sa già che si dovrà stampare molto, può essere meglio propendere per una stampante che costa di più e che permette di risparmiare in seguito.

La manutenzione della stampante

Nel momento in cui un ugello risulta otturato in maniera definitiva, non si può fare altro che sostituire la testina di stampa. Il problema è che con le stampanti casalinghe tale operazione si rivela molto costosa, e a quel punto è più vantaggioso sostituire la stampante. Per le stampanti laser, il discorso è diverso: si utilizza un inchiostro a polvere, e non ci sono problemi nel caso in cui il dispositivo rimanga spento per diversi mesi di seguito. Nelle inkjet è molto importante pulire gli ugelli, invece, in quanto l’inchiostro liquido a lungo andare si secca e finisce per otturarli.

Redazione primapagina.mo.it

Redazione primapagina.mo.it

Modena in Prima Pagina è il nuovo portale che parla della città, della sua cultura, dei suoi protagonisti e delle sue aziende. Un sito web tematico per far conoscere il nostro territorio, da visitare e da gustare. Modena in Prima pagina mette in vetrina le eccellenze della città.