Economia e bilancio delle pubbliche amministrazioni

La facoltà universitaria di Economia sicuramente non è una passeggiata. Pur essendo il percorso accademico in generale duro e tortuoso qualunque sia la materia scelta, le discipline economiche sono quelle più impegnative. I vari insegnamenti appartenenti al percorso di studio sono volti a fornire le giuste nozioni, teorico pratiche, per affrontare poi un domani quello che sarà il mondo del lavoro.

Tra le varie materie che un corsista in Economia deve affrontare per il superamento del suo percorso, c’è quella di Economia e Bilancio delle pubbliche amministrazioni.

Gli obiettivi formativi dell’insegnamento di Economia e Bilancio delle pubbliche amministrazioni

Si tratta di un corso volto a far approfondire allo studente tutto il mondo della Pubblica Amministrazione. Da lì poi si sviscerano i modelli di aziendalizzazione che la PA tende ad avere sia a livello dottrinale che a livello normativo.

La maggior parte delle università italiane organizza il corso in maniera tale che possano essere analizzate tutte le note dolenti di questa disciplina complessa e in certi versi controversa. Non mancano dunque accenni in sistema di programmazione, gestione, controllo e valutazione.

Studiare Economia e bilancio delle pubbliche amministrazioni all’Università di Ferrara

Come è normale, ogni Ateneo ha poi specifici orientamenti in merito alle materie e agli insegnamenti da trasmettere ai corsisti. I docenti dell’università di Ferrara ad esempio pongono un accento particolare anche a quelli che sono gli strumenti di rilevazione contabile preventivi, concomitanti e consuntivi alla luce dell’armonizzazione contabile.

Lo studente, pur non essendo obbligato alla frequentazione delle lezioni, ha tutta la possibilità di approcciarsi direttamente con il docente, il quale metterà a disposizione delle matricole tutto il materiale didattico necessario per acquisire le nozioni base della disciplina. Al termine del lezioni dunque lo studente avrà buona dimestichezza nelle conoscenze dei più importanti strumenti del sistema di programmazione e controllo delle performance pubbliche. Al contempo sarà in grado di comprendere struttura e contenuti dei documenti contabili.

I docenti permetteranno anche allo studente di acquisire abilità al fine di applicare i più importanti mezzi di programmazione e analisi dei documenti contabili di programmazione.

Viene da sé dunque che chi intende sostenere l’esame deve avere già una infarinatura generale sui contenuti di altri due corsi, quali cioè quello di Economia Aziendale e di Ragioneria Generale.

Al termine del corso, dunque lo studente, dopo aver prestato la giusta attenzione sugli argomentato affrontati a lezione, sarà in grado di:

  • effettuare una descrizione in modo dettagliato del concetto di azienda pubblica e quello di pubblica amministrazione (sempre dal punto di vista economico aziendale);
  • capire ed elaborare tutti i principi organizzativi e gestionali delle aziende oggetto di studio;
  • capire e descrivere tutte le ragioni dei punti deboli facenti parte oggi dei sistemi di amministrazione pubblica;
  • effettuare una elaborazione dei meccanismi di cambiamento della pubblica amministrazione.

Come si sviscera di solito un corso di economia e bilancio delle pubbliche amministrazioni

Prendendo sempre come punto di riferimento l’Università di Ferrara, fiore all’occhiello per la facoltà di Economia e commercio, il corso viene strutturato in maniera tale che si possano acquisire conoscenze circa:

1) La Pubblica Amministrazione come azienda
2) Il sistema di Programmazione, Gestione, Controllo E Valutazione Delle PA
3) La Programmazione
4) La Gestione e La Rilevazione
5) Il Controllo
6) La Valutazione
7) L’accountability

I testi da cui si studia vengono sempre indicati dal docente di cattedra, anche se a lezione di volta in volta possono essere indicati spunti normativi attingendo da fonti del web.

Di norma comunque, sia per chi segue il corso che per chi non lo segue, la prova finale è rappresentata da un test scritto, che ha lo scopo di andare a tastare lo studente. L’obiettivo è cercare di capire se è stato raggiunto il giusto livello di conoscenza su quelli che sono gli obiettivi formativi poc’anzi indicati.

Redazione primapagina.mo.it

Redazione primapagina.mo.it

Modena in Prima Pagina è il nuovo portale che parla della città, della sua cultura, dei suoi protagonisti e delle sue aziende. Un sito web tematico per far conoscere il nostro territorio, da visitare e da gustare. Modena in Prima pagina mette in vetrina le eccellenze della città.