Si rivela un successo il Mondiale di addestramento, agilità e obbedienza dei pastori tedeschi

Si è rivelato un autentico successo il Mondiale di addestramento, agilità e obbedienza dei pastori tedeschi, evento tenutasi a Modena presso lo stadio Braglia: anche quest’anno, infatti, sono stati numerosi gli esemplari in gara e anche la cornice di pubblico è stata importante.

Quest’interessante appuntamento è giunto alla sua trentunesima edizione, dunque si tratta di un vero e proprio must per gli appassionati di cinofilia e soprattutto per chi ama questa razza canina davvero straordinaria.

La kermesse si è chiusa domenica 6 ottobre e anche quest’anno è stato possibile ammirare dei cani davvero meritevoli.

Il pastore tedesco: un cane davvero unico

Il pastore tedesco è davvero un cane eccezionale: la sua bellezza è sulla bocca di tutti ed è correlata al suo elegante portamento, ai colori del suo mantello e a molte altre caratteristiche, che cosa dire inoltre della sua intelligenza e della sua capacità di essere un impeccabile animale da compagnia.

Le straordinarie doti di questo cane gli consentono, peraltro, di svolgere delle attività preziosissime per la vita dell’uomo, proprio per questo il pastore tedesco è considerato il “cane da lavoro” per eccellenza.

Il pastore tedesco è largamente impiegato, ad esempio, dalle forze di polizia come cane dedicato all’individuazione di sostanze stupefacenti, a seguito di specifici addestramenti, ma non solo: il pastore tedesco è anche un ottimo cane da soccorso e sa rivelarsi provvidenziale in situazioni molto critiche, in cui è necessario appunto un soccorso immediato e ben coordinato.

Va considerato anche che il pastore tedesco, pur essendo un esemplare così speciale, non può essere definito un cane particolarmente esigente, e questo è un ulteriore punto di forza.

Sicuramente è molto importante che il cane venga alimentato in modo corretto e vario, allo stesso modo può essere utile l’acquisto di cappottini per cani e altri accessori acquistabili presso portali specializzati quali PetIngros, ma non si tratta affatto di un cane che richiede, da parte del suo padrone, delle attenzioni molto superiori rispetto alla media.

250 esemplari si sono misurati in diverse sfide

Presso lo stadio modenese hanno “sfilato” circa 250 esemplari di pastore tedesco provenienti da ogni parte del mondo; si tratta di autentici “campioni”, dunque di cani che hanno già vinto, nelle rispettive nazioni, degli importanti titoli che han consentito loro di poter concorrere a livello internazionale.

I cani hanno potuto sfidarsi in diversi ambiti: sempre molto attesa è la sfida Internazionale Gebrauchshunde Pruefungsordnung, la quale riguarda i cani da utilità e da difesa, non è stata da meno neppure la sfida Agility e Obedience relativa appunto all’obbedienza e alla capacità di movimento degli esemplari.

Modena ha ospitato al meglio la kermesse

Al di là di quello che è stato l’evento in sé, Modena ha organizzato molte iniziative parallele al Mondiale di addestramento, agilità e obbedienza, le quali hanno contribuito a rendere l’occasione ancor più suggestiva intrattenendo al meglio le migliaia di persone che hanno fatto tappa nella città modenese giungendo da ogni parte d’Italia e del mondo.

Ci sono tutte le premesse, dunque, affinché Modena possa ospitare anche negli anni a venire questa kermesse canina così prestigiosa che rende omaggio ad una razza davvero unica.

Redazione primapagina.mo.it

Redazione primapagina.mo.it

Modena in Prima Pagina è il nuovo portale che parla della città, della sua cultura, dei suoi protagonisti e delle sue aziende. Un sito web tematico per far conoscere il nostro territorio, da visitare e da gustare. Modena in Prima pagina mette in vetrina le eccellenze della città.